GIURIA


BRUNO CANINO presidente

Nato a Napoli, ha studiato pianoforte e composizione al Conservatorio di Milano, dove poi ha insegnato per 24 anni; e per dieci anni ha tenuto il corso di pianoforte, e musica da camera al Conservatorio di Berna. Come solista e pianista da camera ha suonato nelle principali sale da concerto e Festivals europei, in America, Australia, Unione Sovietica, Giappone, Cina. Suona in duo pianistico con Antonio Ballista, e collabora con illustri strumentisti come Accardo, Ughi, Amoyal, Itzahk Perlman, Blacher. E’ stato dal 1999 al 2002 direttore della Sezione Musica della Biennale di Venezia. Si è dedicato in modo particolare alla musica contemporanea, lavorando, fra gli altri, con Pierre Boulez, Luciano Berio, Karl-Heinz Stockhausen, Georgy Ligeti, Bruno Maderna, Luigi Nono, Sylvano Bussotti, di cui spesso ha eseguito opere in prima esecuzione. Ha suonato sotto la direzione di Abbado, Muti, Chailly, Sawallisch, Berio, Boulez, con Orchestre come La Filarmonica della Scala, Santa Cecilia, Berliner Philarmoniker, New York Philarmonia, Philadelphia Orchestra, Orchestre National de France. Tiene regolarmente masterclass per pianoforte solista e musica da camera, in Italia, Germania, Giappone, Spagna, e partecipa al Marlboro Festival negli Stati Uniti. Attualmente insegna all’Istituto Mùsica de Càmara a Madrid. E’spesso invitato a far parte di giurie di importanti concorsi pianistici internazionali. Il suo libro “Vademecum del pianista da camera” è edito da Passigli.

ANTONIO DI CRISTOFANO

Antonio Di Cristofano ha conseguito il Diploma di Pianoforte nel 1986 al Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze sotto la guida del M° Antonio Bacchelli, e si è successivamente perfezionato con il M° Massimiliano Damerini. Si è esibito in recital e con orchestra presso prestigiose Istituzioni in Italia e all’estero. Dopo aver debuttato nel 2006 con gran successo nella Weill Hall a New York si è esibito nell’Isaac Stern Auditorium nella Carnegie Hall con la New England Symphony riscuotendo ampi consensi. Di notevole prestigio anche il debutto nella Sala Grande del Konzerthaus a Vienna con la Wiener Mozart Orchestra nel 2006 a cui è seguito nel 2007 un concerto nella Golden Hall del Musikverein. Ha tenuto masterclass per il Conservatorio Ciaikovsky di Mosca, per l’Accademia di Dubrovnik, per molte Università Americane tra le quali Denver-Louisiana-Memphis-Houston-Florida-Vancouver Ecc, per la SMC Accademia di Seoul, il Valletta International Piano Festival, il Conservatorio di Shanghay, Xiamen e Ningbo in Cina ed il Conservatorio di Salonicco e di Sofia. Ha inciso per la Velut Luna e Millenium vari CD. E’ regolarmente invitato in Giurie di Concorsi Pianistici Internazionali (Compositores de Espana – Madrid, Varallo, Osjiek, Monopoli – Barletta, Gante – Pordenone, Parigi, Marsala, Viardo – Belmont, Principat de Andorra, Cantù, Rachmaninov – Mosca, Iturbi – Valencia, Parnassos – Monterrey, Astana Merei International Competition – Astana, Baltic Piano Competition – Danzica, Baijc Memorial – Novi Sad, Hong Kong International Young Pianist Competition, Nordic Piano Competition – Malmoe, Mozart Piano Competition – Aachen, Louisiana Piano Competition, ecc).
Ha ricevuto nel 2012 dal Rotary Club il premio per la cultura Paul Harrys Fellow. E stato nominato recentemente Professore Ospite al Conservatorio di Xiamen, Cina.

FRANCESCO DE SANTIS

Diplomato in Pianoforte e Composizione ha compiuto i suoi studi musicali presso il Conservatorio N. Piccinni di Bari con il M.stro Giuseppe Domenico Binetti per il Pianoforte e Ferdinando Sarno e Raffaele Gervasio per la Composizione. La sua attivita’artistica si esplica in diversi campi Didattico, Pianistico e Compositivo. Autore di numerose composizioni per varie formazioni ha all’attivo numerose esecuzioni in Concerti e Concorsi in Italia e all’estero (Francia, Germania, Stati Uniti, Romania, Cina, Giappone, Spagna) dove hanno sempre riscosso positivi consensi sia da parte del pubblico che dalla critica. Sue Composizioni sono state registrate e pubblicate dalla Casa Discografica MUSICAIMMAGINE RECORDS di Roma, (“Tre pezzi in forma di Sonatina” per Clavicembalo), dalla DISCOTECA DI STATO di Roma (“Tre Movimenti” per Pianoforte a 4 mani); dalla Casa Editrice UT. ORPHEUS di Bologna (10 brani melodici per Pianoforte e Midifile; Tre movimentiper Pianoforte a 4 mani; Flarchit per Flauto Clarinetto e Chitarra) e dalla Casa Editrice Florestano Di Bari (5 Valzer un poco…). E’ docente di Conservatorio dal 1977. Ha insegnato: Armonia, Lettura della Partitura e Pianoforte Complementare, incarico che ricopre tutt’ora presso il Conservatorio N. Piccinni di Bari. E’ spesso invitato a far parte delle Commissioni giudicatrici in Concorsi Musicali Nazionali ed Internazionali ricoprendo spesso la carica di Presidente di Giuria. Dal 1999 è ideatore e direttore artistico del Concorso Internazionale di Musica “EUTERPE” di Corato e dal 2002 consulente artistico del Concorso di Composizione ed Esecuzione “Don Vincenzo Vitti”” di Castellana Grotte. Nel 2010 alcuni brani della raccolta 5 valzer un poco …. Sono stati utilizzati quali brani d’obbligo al Concorso Internazionale per Pianoforte a 4 mani di Valberg, famosa località turistica della alpi francesi in provincia di Nizza . Nell’aprile 2011 è stato invitato a partecipare in qualità di docente di Pianoforte e Composizione al 5º EUROPAISCHER MUSIKWORKSHOP ALTOMUNSTER (Monaco di Baviera). Nell’ambito di detta manifestazione sono state eseguite sue composizioni . Nel maggio 2017 è stato pubblicato Historia, un CD monografico dalla casa discografica FARELIVE di Matera.

 

EDOARDO BRUNI

Edoardo Bruni è pianista e compositore. Diplomato in pianoforte col massimo dei voti presso i Conservatori di Trento e di Rotterdam, si è perfezionato con Cohen, Berman, Delle Vigne, Schiff, Margarius. Svolge attività concertistica in Italia ed in Europa come solista ed in formazioni cameristiche e si è esibito in cartelloni prestigiosi in cui comparivano anche artisti del calibro di Yo Yo Ma, Canino, Pogorelich, Bollani, Campanella, Bahrami, Laneri, Piovani, Bacalov. Diplomato in composizione col massimo dei voti presso il Conservatorio di Trento, si è perfezionato con Mullenbach, Corghi, Bacalov. Sue composizioni sono state eseguite in Italia ed Europa in oltre 150 concerti. E’ laureato in filosofia presso l’Università di Padova ed è dottore di ricerca in musicologia delle Università di Trento e di Paris 4 – Sorbonne. Ha insegnato presso la Scuola Musicale Giudicarie ed i conservatori di Verona, Padova, Trento, Siena, Frosinone, Riva del Garda. Attualmente insegna lettura della partitura presso il conservatorio di Darfo. È direttore artistico delle rassegne musicali “Più Piano” (con Monique Ciola), “I concerti di casa Raphael” (con Santo Albertini), “I concerti dell’associazione Rosmini”, “Katharsis”, “GiudiJazz”. Basandosi sui principi da lui definiti e formalizzati dell’estetica della catarsi e della tecnica della pan-modalità, sta realizzando il progetto compositivo “Ars Modi – L’Arte del Modo”, in cui propone una nuova via di mezzo compositiva, diversa dalle due vie che hanno predominato nel Novecento: l’ “estetica del malessere – atonalità estrema” da una parte, e l’ “estetica dell’ingenuità – tonalità tradizionale” dall’altra.

CARLA AVENTAGGIATO

Possiede qualità strumentali fuori dal comune ed è dotata di una sensibilità poetica e fremente che trascina il pubblico. Così la stampa specializzata definisce la pianista Carla Aventaggiato che si è perfezionata con i Maestri Sergio Cafaro, Novin Afrouz, Antonio Bacchelli, Aldo Ciccolini François Joël Thiollier e Marisa Somma. E’ stata premiata in diversi Concorsi Nazionali ed Internazionali. Svolge un’intensa attività concertistica, sia da solista che in formazione di duo pianistico, che l’ha portata a tenere concerti in prestigiose Associazioni Culturali in Italia (Milano-Circolo della Stampa, Cosenza-Teatro Rendano, Bari Teatro Piccinni, Ravello-Villa Rufolo, Matera, Salerno, Torino, Udine, Roma, Firenze, etc.) e all’estero (Spagna, Romania, Germania, etc..) . La sua continua ricerca musicale la porta a sperimentare programmi interessanti e poco convenzionali come “Evangelion” di M. Castelnuovo Tedesco , le pagine pianistiche di Clara Wieck Schumann, le Sonate di Alessandro Longo, “I quattro temperamenti” per pianoforte e orchestra di P.Hindemith , “Babar” di Poulenc per pianoforte e voce recitante etc.. In duo pianistico (con il pianista Maurizio Matarrese) nel bicentenario della nascita di Franz Liszt ha eseguito una della pagine più rappresentative e impegnative del repertorio per due pianoforti: la Nona Sinfonia di L. van Beethoven nella trascrizione originale del musicista ungherese. Regolarmente invitata a far parte di commissioni giudicatrici di concorsi pianistici nazionali ed internazionali, è co-direttore artistico del Concorso Nazionale Pianistico “Città di Casamassima”, dell’ Associazione musicale “Amadeus” di Casamassima e del Concorso Internazionale Pianistico “Città di Acquaviva delle Fonti – “Premio Giovanni Colafemmina”; inoltre fa parte del comitato artistico del Centro Studi Musicali Giovanni Colafemmina di Acquaviva delle Fonti. E’ docente di Pianoforte principale presso il Conservatorio di Musica “N. Piccinni” di Bari.

MAURIZIO MATARRESE

Si è diplomato con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Musica “Niccolò Piccini” di Bari sotto la guida di Marisa Somma. Successivamente ha proseguito lo studio del pianoforte con Novin Afrouz, Paul Badura Skoda, Aldo Ciccolini e François-Joël Thiollier. Ha debuttato all’età di diciassette anni eseguendo il “Konzertstücke op. 79” di Carl Maria von Weber al Teatro Petruzzelli di Bari, accompagnato dall’Orchestra Sinfonica di Bari. Da allora è seguita una brillante carriera concertistica, sia da solista che in duo pianistico con la moglie Carla Aventaggiato, ed ha suonato per importanti associazioni musicali in sedi di prestigio (Roma, Milano, Lecce, Brindisi, Rovigo, Cosenza, Matera, Potenza, Ravello, Amalfi etc.) riscuo tendo ovunque consensi di pubblico e di critica. In occasione del Capodanno 2008 ha eseguito la “Rhapsody in Blue” di George Gershwin al Teatro Piccinni di Bari, concerto registrato e teletrasmesso dall’emittente televisiva “Telenorba”. Premiato in numerosi concorsi pianistici nazionali ed internazionali, ha al suo attivo l’incisione di due CD: “Franck & Beethoven” (Fonit Cetra 1990), “Nino Rota, le musiche pianistiche dei film di Fellini” (Ducale 1997).  Quest’ultima registrazione ha ottenuto giudizi critici assai lusinghieri: “…Esecuzione brillante, affascinante ed intensamente poetica (Roma); … Interprete felice e fervido temperamento (La Gazzetta del Mezzogiorno”; …Opera dotata di notevole valore artistico (Amadeus); …Intimità e dolcezza (Il Sole 24 ore). Regolarmente invitato a far parte di commissioni giudicatrici di concorsi pianistici nazionali ed internazionali, è direttore artistico del Concorso Nazionale Pianistico “Città di Casamassima”, dell’Associazione musical “Amadeus” di Casamassima e del Centro Studi “Giovanni Colafemmina” di Acquaviva delle Fonti. Docente di pianoforte principale al Conservatorio “N. Piccini” di Bari, svolge attività didattica fin dall’età di diciotto anni e la sua trentennale esperienza è confortata dal successo di numerosi suoi allievi in concorsi e concerti. Ha tenuto seminari sulla tecnica pianistica e corsi di perfezionamento a Bari, Lucera, Borgia, Trani, Vieste e Marina di Pietrasanta. Hanno scritto di lui: “…lettura interpretativa solida ed intuitiva”, “…Matarrese sfoggia un bel suono, sostenuto da un bagaglio tecnico eccellente”, “…una purezza di clima, una ricchezza di idee che gli consente di dare consistenza e spessore alla propria vena espressiva”.