GIURIA


ROBERTO CAPPELLO presidente

Una tecnica trascendentale, una raffinatissima sensibilità artistica e spirituale, un costante impegno culturale e intellettuale nella scelta del repertorio volto a esaltarne i più alti contenuti, pongono l’arte interpretativa di Roberto Cappello ai vertici del concertismo contemporaneo. Dopo la vittoria del “Premio Busoni” (1976), ha iniziato una grande e nobile carriera che lo ha visto acclamato protagonista nei teatri più prestigiosi di tutto il mondo, sia nelle vesti di solista, sia con orchestra e formazioni da camera. All’intensa e aristocratica attività concertistica, affianca con esemplare rigore e impegno quella didattica che prevede numerose masterclass, seminari e corsi di perfezionamento. In virtù della sua riconosciuta capacità di un giudizio sereno e obiettivo è costantemente invitato a presiedere le giurie di concorsi pianistici nazionali e internazionali. Dal 2010 è Direttore del Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma.

PIERLUIGI CAMICIA

Pierluigi Camicia è pianista nato: e pur il prestigio interpretativo e tecnico sono stati acquisiti e maturati da precocissima frequentazione dello strumento, all’alta scuola di insigni maestri (Marvulli, Agosti, Caporali, Somma..). Inizia la carriera concertistica sulla scia di premi conseguiti in Concorsi Nazionali (Treviso) e Internazionali di grande prestigio, (Busoni, Ciani, Chopin) e con l’ammirazione e la stima di artisti quali Rostropovitch, Ferrara, Ciccolini. I suoi recitals in Europa (Germania Polonia e Svizzera) e negli Stati Uniti d’America (Salt Lake, Cleveland, Akron, Los Angeles, Fresno, New York, etc) riportano sempre ampi consensi di critica e di pubblico. Particolare attenzione rivolge a repertori inusuali, in collaborazione anche con solisti e direttori di fama (Ferro, Friedman, Haronovitch) e con orchestre europee e americane; e insieme con Michael Flaksman, Ruggiero Ricci, Angelo Persichilli , Felix Ayo, Nina Beilina e Alessandro Perpich l’attività cameristica diventa occasione di proposte musicali poliedriche e affascinanti. Collabora anche con cantanti di prestigio quali Ricciarelli, Colaianni, Zingariello, in recital liederistici e lirici e sovente con vocalist quali Antonella Ruggiero e Mariella Nava. Titolare di cattedra di Pianoforte al Conservatorio Nazionale Piccinni di Bari dal ’73, chiamatovi dall’allora Direttore Nino Rota, Pierluigi Camicia è maestro di una schiera di talenti già alla ribalta del concertismo internazionale. Ha inciso musiche di Chopin, Grieg, Brahms, Giuliani, Rota, Faurè e Van Westerhout per la Abegg e Bongiovanni. E’ stato Direttore Artistico dell’Associazione AUDITORIUM di Castellana Grotte dalla sua fondazione, nell’anno 1974, producendo concerti cameristici e sinfonici e opere liriche, anche in forma di Teatrodanza, operine per ragazzi, rappresentate in molti teatri italiani (Spoleto, Ragusa, Siracusa, Catania). Nel 2002 e 2003 dirige artisticamente il “Talos Jazz Festival” a Ruvo di Puglia, uno dei più importanti Festival Jazz Italiani, ospitando artisti quali Giorgio Gaslini, Uri Caine, John Taylor e altri famosi interpreti italiani e stranieri. Dal 2003 è Direttore Artistico della Camerata Musicale Salentina di Lecce, la più importante Associazione Musicale del Salento. Tiene Masterclasses di pianoforte e musica da camera per Università in Usa (BWYU – Provo – UTAH, CSUF – Fresno – CALIFORNIA, WESLEYAN COLLEGE – Macon – GEORGIA, etc.) e in Festivals in Germania, Francia, Kosovo. Ha suonato per importanti Teatri, Orchestre e Associazioni concertistiche in Italia, tra cui La Scala a Milano, il Teatro Verdi a Trieste, L’Ente Lirico Sinfonico a Cagliari, il Bellini di Catania, La Fenice di Venezia, e regolarmente in Germania, Spagna, Francia, Polonia, Portogallo. Ha ricevuto nel 2000 il Premio per la Musica “NELO FRENI”. Nel Novembre 2007 è stato nominato dal Ministro dell’Università On. Fabio Mussi Direttore del Conservatorio Tito Schipa di Lecce per “meritata fama”.

GRÄF DIETMAR 

A.Dietmar Gräf è nato in Boemia, nella Repubblica Ceca. Ha studiato pianoforte sotto la guida del Dr. Sigmund, dei Professori Piper, Hübsch e Hidegeti ed anche musica sacra ed organo presso le Accademie Musicali di Regensburg, Würzburg e München sotto la guida, tra gli altri, dei Professori Lehrndorfer e Kauzinger. Ha studiato direzione d’orchestra presso il Prof. Swarowski (Vienna). Ha preso l’idoneità per l’insegnamento della musica nei licei ed ha fatto il dottorato di ricerca all’Università di Monaco di Baviera sui temi della scienza, didattica e pedagogia della musica. È stato insegnante del notissimo gruppo musicale „Regensburger Domspatzen“, Domkapellmeister (Maestro di Cappella) ad Eichstätt, ed ha insegnato ai licei di Mindelheim, Bamberg e München ed è stato docente all’Università di Monaco. Ha avuto un’intensa attività concertistica internazionale ( più di 2000 concerti), ed ha concertato anche in film, alla radio ed in televisione. Ha partecipato alla registrazione di diversi CD, tra cui molte prime assoluteed ha composto più di 500 opere. Dietmar Gräf è Intendente e Direttore Musicale del KneippMusikFestival a Bad Wörishofen e membro di diverse accademie. Gli sono state conferite diverse importanti onorificenze, tra cui la Janacek- Medaille del Presidente della Repubblica Ceca, Havel, la Bundesverdienstkreuz del Presidente della Repubblica Tedesca ed una medaglia d’oro da Papa Benedetto XVI. Gräf ha scritto diverse opere scientifiche nel campo della musica e diversi libri di testo.

ARTUR JARON

Nato a Kielce ha completato gli studi presso la Music Academy di Cracovia nella classe di pianoforte di Irena Sijałowa-Vogel. È laureato al Conservatorio di Odessa nella classe di Anatolij Kardaszow. Ha preso parte a un corso in opera di Wiera Gornostajewa e Gunter Ludwig. Ha una ricca attività artistica sia come solista che come camerista. Ha suonato con prestigiose Orchestre come Sinfonia Varsavia, Radio Cameral Orchestra “Amadeus”, Radio e Televisione Symphony Orchestra di Cracovia e orchestre da camera di Bialystok, Bydgoszcz, Danzica, Jelenia Gora, Katowice, Kielce, Koszalin, Lublin, Olsztyn, Opole, Rzeszow, Stettino, Slupsk, Torun, Walbrzych, Zielona Gora. Ha tenuto concerti all’estero in Germania, Svezia, Danimarca, Slovacchia, Russia, Lituania, Lettonia, Ucraina, Francia, Portogallo, Belgio, Stati Uniti d’America. Ha collaborato con grandi direttori d’orchestra polacchi: Jerzy Maksymiuk, Jerzy Salwarowski, Marek Pijarowsk , Agnieszka Duczma , e Tadeusz Wojciechowski. Come camerista ha collaborato con Teresa Żylis – Gara, Małgorzata Walewska, Wiesław Ochman, Adam Zdunikowsk , Ludmila Worobec-Witek , Saskia Szreder, Bartłomiej Niziol, Wieniawski Quartett, Multicamerata. È in costante relazione con l’orchestra “Wirtuozi Lwowa”. Nel 2005 ha debuttato alla Carnegie Hall. Ha registrato per la Radio Kielce e russo Television. Ha inciso cinque CD come solista e come camerista. Tra le incisioni di Artur Jaron c’è una particolare composizione che viene raramente eseguita e registrata – Concerto per pianoforte e violino di F. Mendelssohn – Bartholdy. E’ presidente del Festival Internazionale di Musica di Krystyna Jamroz in Busko Zdrój e gestisce un evento di serie autoriale – ” Salon di Cameral Musica” a Kielce. Per la sua attività artistica e organizzativa ha ricevuto premi prestigiosi come: Premio della Kielce Provinciale Officer, Premio della Santa Croce Provinciale Marshall, Premio di Kielce City ” Leader Regione in area culturale “statuetta, Premio ” Golden Emeryk “. Brown Croce al Merito – Premio di Stato.

MIHAIL STEFANESCU 

Pianista, direttore di coro e orchestra, Mihail Stefanescu è nato a Craiova in una famiglia di musicisti. Dopo il diploma conseguito al Liceo di arte di Craiova continua i suoi studi musicali presso l”Accademia d’arte” di Bucarest, in direzione, piano, armonia e storia della musica. Dal 1980 è professore titolare della cattedra di pianoforte del Liceo di arte di Rm.Valcea. Si afferma sulle scene nazionale ed internazionale come direttore del coro “Euphonia” e poi nel 1995 partecipa insieme alle autorità locali alla nascita di una nuova orchestra statale, Filarmonica “Ion Dumitrescu” Rm.Valcea e dallo stesso anno è direttore artistico. E’ spesso invitato a fare parte delle giurie dei concorsi internazionali come Concorso Internazionale “Franz Schubert” – Tagliolo Monferrato di Ovada; Concorso Internazionale “Città di Barletta”; Concorso Internazionale A.M.A. Calabria – Lamezia Terme, Concorso Internazionale “Provincia di Caltanissetta” – Sicilia, G.Rospigliosi-Lamporecchio ecc. Partecipa con l’orchestra ed il coro a numerose tournée all’estero in Italia, Germania, Francia, Svizzera, Spania, Bulgaria, Macedonia.

CARLA AVENTAGGIATO

Possiede qualità strumentali fuori dal comune ed è dotata di una sensibilità poetica e fremente che trascina il pubblico. Così la stampa specializzata definisce la pianista Carla Aventaggiato che si è perfezionata con i Maestri Sergio Cafaro, Novin Afrouz, Antonio Bacchelli, Aldo Ciccolini François Joël Thiollier e Marisa Somma. E’ stata premiata in diversi Concorsi Nazionali ed Internazionali. Svolge un’intensa attività concertistica, sia da solista che in formazione di duo pianistico, che l’ha portata a tenere concerti in prestigiose Associazioni Culturali in Italia (Milano-Circolo della Stampa, Cosenza-Teatro Rendano, Bari Teatro Piccinni, Ravello-Villa Rufolo, Matera, Salerno, Torino, Udine, Roma, Firenze, etc.) e all’estero (Spagna, Romania, Germania, etc..) . La sua continua ricerca musicale la porta a sperimentare programmi interessanti e poco convenzionali come “Evangelion” di M. Castelnuovo Tedesco , le pagine pianistiche di Clara Wieck Schumann, le Sonate di Alessandro Longo, “I quattro temperamenti” per pianoforte e orchestra di P.Hindemith , “Babar” di Poulenc per pianoforte e voce recitante etc.. In duo pianistico (con il pianista Maurizio Matarrese) nel bicentenario della nascita di Franz Liszt ha eseguito una della pagine più rappresentative e impegnative del repertorio per due pianoforti: la Nona Sinfonia di L. van Beethoven nella trascrizione originale del musicista ungherese. Regolarmente invitata a far parte di commissioni giudicatrici di concorsi pianistici nazionali ed internazionali, è co-direttore artistico del Concorso Nazionale Pianistico “Città di Casamassima”, dell’ Associazione musicale “Amadeus” di Casamassima e del Concorso Internazionale Pianistico “Città di Acquaviva delle Fonti – “Premio Giovanni Colafemmina”; inoltre fa parte del comitato artistico del Centro Studi Musicali Giovanni Colafemmina di Acquaviva delle Fonti. E’ docente di Pianoforte principale presso il Conservatorio di Musica “N. Piccinni” di Bari.

MAURIZIO MATARRESE

Si è diplomato con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Musica “Niccolò Piccini” di Bari sotto la guida di Marisa Somma. Successivamente ha proseguito lo studio del pianoforte con Novin Afrouz, Paul Badura Skoda, Aldo Ciccolini e François-Joël Thiollier. Ha debuttato all’età di diciassette anni eseguendo il “Konzertstücke op. 79” di Carl Maria von Weber al Teatro Petruzzelli di Bari, accompagnato dall’Orchestra Sinfonica di Bari. Da allora è seguita una brillante carriera concertistica, sia da solista che in duo pianistico con la moglie Carla Aventaggiato, ed ha suonato per importanti associazioni musicali in sedi di prestigio (Roma, Milano, Lecce, Brindisi, Rovigo, Cosenza, Matera, Potenza, Ravello, Amalfi etc.) riscuo tendo ovunque consensi di pubblico e di critica. In occasione del Capodanno 2008 ha eseguito la “Rhapsody in Blue” di George Gershwin al Teatro Piccinni di Bari, concerto registrato e teletrasmesso dall’emittente televisiva “Telenorba”. Premiato in numerosi concorsi pianistici nazionali ed internazionali, ha al suo attivo l’incisione di due CD: “Franck & Beethoven” (Fonit Cetra 1990), “Nino Rota, le musiche pianistiche dei film di Fellini” (Ducale 1997).  Quest’ultima registrazione ha ottenuto giudizi critici assai lusinghieri: “…Esecuzione brillante, affascinante ed intensamente poetica (Roma); … Interprete felice e fervido temperamento (La Gazzetta del Mezzogiorno”; …Opera dotata di notevole valore artistico (Amadeus); …Intimità e dolcezza (Il Sole 24 ore). Regolarmente invitato a far parte di commissioni giudicatrici di concorsi pianistici nazionali ed internazionali, è direttore artistico del Concorso Nazionale Pianistico “Città di Casamassima”, dell’Associazione musical “Amadeus” di Casamassima e del Centro Studi “Giovanni Colafemmina” di Acquaviva delle Fonti. Docente di pianoforte principale al Conservatorio “N. Piccini” di Bari, svolge attività didattica fin dall’età di diciotto anni e la sua trentennale esperienza è confortata dal successo di numerosi suoi allievi in concorsi e concerti. Ha tenuto seminari sulla tecnica pianistica e corsi di perfezionamento a Bari, Lucera, Borgia, Trani, Vieste e Marina di Pietrasanta. Hanno scritto di lui: “…lettura interpretativa solida ed intuitiva”, “…Matarrese sfoggia un bel suono, sostenuto da un bagaglio tecnico eccellente”, “…una purezza di clima, una ricchezza di idee che gli consente di dare consistenza e spessore alla propria vena espressiva”.